IMG_1166

Il Ministro per lo Sport Luca Lotti, il Sindaco di Lampedusa e Linosa Giusi Nicolini e il Vicepresidente della Lega Nazionale Professionisti B Andrea Corradino, hanno posato la prima zolla del manto erboso del nuovo campo di calcio di Lampedusa.

“The Bridge – Un Ponte per Lampedusa” è il progetto promosso e coordinato da B Solidale Onlus, l’Organizzazione Non-Profit della Lega B, che prevede la realizzazione di uno stadio di calcio pubblico sull’Isola e, contestualmente, il sostegno alle Associazioni locali per lo sviluppo di attività sportive, sociali, formative, scolastiche e d’integrazione per i prossimi cinque anni, è stato reso possibile grazie al prezioso contributo di una squadra di finanziatori che hanno da subito condiviso il valore dell’iniziativa tra cui Enel Cuore Onlus e l’Associazione Italiana Calciatori, attraverso AIC Onlus. L’iniziativa, che potrà contare anche sul supporto dell’Istituto per il Credito Sportivo, ha ricevuto l’apprezzamento e la condivisione da parte dell’intero Sistema Calcio a partire dalla Federazione – rappresentata dal Presidente del Comitato Regionale LND Sicilia Santino Lo Presti – dalle Componenti Federali – Leghe – e dalle Società sportive. Una proposta di cofinanziamento è stata infine inoltrata ed è giunta alla fase finale dell’iter di valutazione alla Fondazione Con il Sud.

Perché un campo a Lampedusa – L’idea nasce per dare un segnale di attenzione a una straordinaria comunità di italiani, sempre pronta a salvare, assistere e accogliere, ma anche a chi, grazie a questa umanità, ritorna a sperare nella vita. Un segnale concreto e pieno di significati individuato nella costruzione di uno stadio pubblico che, prendendo spunto ed esempio dagli abitanti dell’isola, non li lasci soli nel compimento di quella dura missione che la geografia e la storia hanno loro assegnato.

L’auspicio è che lo stadio possa diventare il principale centro di aggregazione dell’isola permettendo ai giovani delle squadre di calcio locali, agli studenti di tutti i livelli scolastici e ai ragazzi immigrati ospiti del centro di accoglienza di beneficiare di una serie di opportunità sportive, di percorsi formativi e di integrazione. A tal proposito, sullo stesso campo, a settembre, si svolgerà la terza edizione dell’AIC Camp per i bambini di Lampedusa e, nell’imminente futuro, AIC Onlus e Lega B si impegneranno a svolgere con continuità l’attività di scuola calcio per ragazzi.

L’opera – La posa della prima zolla segna l’inizio dei lavori che permetteranno alla comunità di Lampedusa di avere, entro l’autunno, un campo di calcio in erba naturale/sintetica di ultima generazione, un recinto di gioco, attrezzature sportive connesse e il ripristino dell’attuale spogliatoio. Si tratta di un primo stralcio esecutivo funzionale che precede una seconda parte di lavori che comprenderà illuminazione, tribuna coperta, secondo blocco spogliatoi e sistemazione dell’area esterna.

Parte dei contributi raccolti provengono inoltre dalla piattaforma di fanfunding Tifosy e da una campagna di raccolta fondi nazionale attraverso il numero solidale 45527 – attivo fino al 3 ottobre 2017 – concesso dal consorzio delle compagnie telefoniche “Dono Per” – nato da TIM, Vodafone, Wind – e in collaborazione con Infostrada e CoopVoce. Una campagna, quella dell’SMS solidale, promossa su tutti i campi della Serie B ConTe.it, durante il campionato e sui media nazionali (tv e radio) che ha potuto contare su personaggi dello sport e dello spettacolo tra i quali Aldair, i Negrita, Nino Frassica e Maria Grazia Cucinotta.

Il progetto, nato da un’idea dell’avvocato Federico Vecchio, è stato sviluppato dal punto di vista tecnico dall’architetto Filippo Fanelli, nella parte normativa dagli avvocati Marco Cerritelli, Valentina Perrone e Anna Vesco dello studio McDermott Will and Emery e dall’avvocato Vincenzo Bancone, partner LS Lexjus Sinacta, nella definizione delle strategie di giving e nei rapporti con gli enti filantropici.

L’iniziativa è stata presentata il 18 maggio 2016 a Sua Santità Papa Francesco e alla stampa presso la Pontificia Accademia delle Scienze all’interno delle Città del Vaticano, occasione in cui ha ottenuto il patrocinio del Giubileo delle Misericordia.